Publication
Title
La Grande Guerra e l'italianità : il discorso nazionale di Giuseppe Ungaretti
Author
Abstract
Ricordiamo di più il poeta dell'oltranza, del mistero, calato negli arcani della parola e dell'essere. La poetica di Ungaretti non è però sganciata dalla vita, dalla storia, dalla rete dei rapporti nel mondo delle lettere. Lo dimostra, in particolare, il discorso sulla Grande Guerra. Esso palesa un complesso retroterra biografico (discendenza lucchese, nascita in Egitto, formazione francese), ma riflette anche un grande tema del dibattito culturale: l'interpretazione del conflitto come epilogo del Risorgimento, fucina d'italianità, crogiolo dell'unità morale degli italiani. Idea diffusa, tra l'altro, nell avanguardia fiorentina, ovvero nella famiglia intellettuale del poeta. Egli si identifica con la nazione in armi, in essa trova compiutezza, radicamento e armonia. Questa integra matrici identitarie diverse (italiane, straniere e lucchesi) in sintonia col nazionalismo (modernista, cosmopolita e regionalista) rilevato in area vociana. Le metafore e il lessico di Ungaretti afferiscono alle sfere della morte e del martirio, della rinascita e del battesimo, con richiami alla Bibbia e alla letteratura risorgimentale, in linea con la tipica morfologia del discorso nazionale italiano. Ricompaiono, con sensibili variazioni, in fasi successive, non di rado in rapporto con ladesione al fascismo.
Language
Italian
Source (journal)
Forum italicum. - Buffalo, N.Y., 1967, currens
Publication
Buffalo, N.Y. : 2016
ISSN
0014-5858 [print]
2168-989X [online]
Volume/pages
50:1(2016), p. 69-86
ISI
000385960200004
Full text (Publisher's DOI)
Full text (open access)
Full text (publisher's version - intranet only)
UAntwerpen
Faculty/Department
Research group
Publication type
Subject
Affiliation
Publications with a UAntwerp address
External links
Web of Science
Record
Identification
Creation 12.11.2015
Last edited 08.11.2017
To cite this reference